Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

The radical dreamers edition

The radical dreamers edition, una rimasterizzazione di Chrono Cross per Nintendo Switch che promette bene perché trascende spazio e tempo, tra diversi mondi paralleli

The radical dreamers edition è una rimasterizzazione del noto videogame Chrono Cross, ora disponibile anche su Nintendo Switch. Una nuova versione che promette bene perché trascende spazio e tempo, tra diversi mondi paralleli collegati tra loro. Scopriamolo insieme.

The radical dreamers edition e l’ondata di rimasterizzazioni

Non è il primo videogame a ritornare in auge dopo anni. Infatti, nel mondo dei gamer si sta assistendo ad una vera e propria ondata di rimasterizzazioni, o trasposizioni di giochi già visti e amati in passato.

Quella di cui stiamo per parlarvi è una delle più attese che adesso lascia trovare spazio ad un famosissimo gioco anche su altre consolle diverse da PlayStation.

the radical dreamers edition chrono cross videogame
Questa nuova versione del famoso gioco Chrono Cross è oggi disponibili anche per Nintendo Switch e regala sorprese inaspettate a coloro che hanno amato la versione originale.

Chrono Cross, nella sua rimasterizzazione che appunto guadagna un’altra nuova parte di titolazione (The radical dreamers edition) valeva la pena di essere riproposto. Dopo essere stato uno dei giochi più amati sulla prima PlayStation, oggi ritorna con contenuti aggiuntivi, inediti, anche su Nintendo Switch.

Trama e intreccio

Forse è il gran numero di personaggi e storie a dare forza al gioco. O forse è proprio la scrittura dei dialoghi e dell’intreccio tra le vicende dei protagonisti. Quello che è certo è che Chrono Cross per ben 20 anni ha trovato fan e amanti in tutto il mondo.

Della trama di questo nuovo capitolo The radical dreamers edition sul web non si dice molto. Forse proprio per non togliere nulla a coloro che hanno giocato alle versioni precedenti.

the radical dreamers edition serge protagonista
The radical dreamers edition narra le vicende del protagonista Serge in viaggio tra due mondi divisi nello spazio e nel tempo, ma collegati da un sottile filo nascosto.

L’unica cosa che si sa è che il viaggio di Serge, lo storico protagonista, e dei suoi amici verrà vissuto in prima persona dai giocatori. 

Il fil rouge che collega il vecchio al nuovo è il viaggio nel tempo. Possiamo dire che i dialoghi sono più complessi articolati. La colonna sonora invece è meno coinvolgente, ma l’atmosfera che si respira giocando è quella dell’iconico Super Nintendo.

Schermate un po’ statiche…

Se vogliamo trovare un difetto a The radical dreamers edition, beh possiamo dire che le schermate di gioco risultano un po’ statiche. Diciamo pure vintage.

the radical dreamers edition schermate vintage
Al di là della storia, avvincente come sempre, forse l’unica vera pecca di questa rimasterizzazione sono le schermate di gioco un pò vintage.

Se siete alla ricerca di un gioco che vi porti ad esplorare il mondo virtuale del protagonista, con questa versione di Chrono Cross potrete prendere decisioni sempre diverse che possono condurvi a finali differenti. Quindi, il consiglio che vi diamo è – se non lo avete ancora fatto – provate prima le versioni precedenti e poi buttatevi sulla rimasterizzazione.

La scelta del sottotitolo…

Perché rimasterizzare un gioco così famoso e sottotitolarlo The radical dreamers edition? Partiamo col dire che la genesi del gioco è piuttosto strana.

Chi conosce la versione originale sa che dal menù principale si può accedere ad una voce “Radical Dreamers – Le Trésor Interdit”. Si tratta di un’avventura interattiva, nata nel 1996 dalla volontà di Masato Kato, ovvero colui che aveva scritto la storia di Chrono Trigger.

Con questa funzione storia si potevano risolvere alcune “storie nascoste”, dove il giocatore era chiamato a prendere decisioni che poi lo avrebbero portato alla lettura del resto della vicenda raccontata dal gioco.

Ecco da dove nasce questo nuovo sottotitolo: con questa nuova versione di Chrono Cross si va ad approfondire questa parte della storia che nella versione originale rimaneva in sordina e – di fatto – non serviva a nulla ai fini dello schema di gioco di base.

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.