Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Antonio Piazzolla, un giornalista con la testa tra le stelle

La divulgazione scientifica non è mai abbastanza. Soprattutto quando a farla sono giovani e talentuosi ragazzi, con una passione grande e la testa tra le stelle. Entriamo nel mondo di Antonio Piazzolla, giornalista e divulgatore scientifico, che con la sua passione e il suo lavoro ci fa conoscere più da vicino lo spazio.

Antonio Piazzola

La divulgazione scientifica non è mai abbastanza. Soprattutto quando a farla sono giovani e talentuosi ragazzi, con una passione grande e la testa tra le stelle. Entriamo nel mondo di Antonio Piazzolla, giornalista e divulgatore scientifico, che con la sua passione e il suo lavoro ci fa conoscere più da vicino lo spazio.

“Nato coi piedi sulla Terra ma con la testa tra le stelle!”, se dovessi definirmi userei senz’altro queste parole.

Chi è Antonio Piazzolla?

Antonio Pio Piazzolla è un giornalista 28enne di Foggia. Prende la maturità scientifica e subito inizia a dedicarsi al giornalismo. Nel frattempo si iscrive all’Università degli Studi di Bari, alla facoltà di Scienze Geologiche.

Inizia la sua carriera giornalistica scrivendo per Società Astronomia Italiana, dove ha l’occasione di intervistare Piero Angela e l’astronauta Umberto Guidoni. Dopodiché si cimenta in una breve collaborazione con Coelum Astronomia.

A 24 anni arrivano i primi riconoscimenti, Antonio vince, infatti, il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica “Giancarlo Dosi”, per la categoria Under 35.

Maurizio Cheli - Antonio Piazzolla
In volo con Maurizio Cheli sui cieli della Val di Susa

Antonio è sempre rimasto fedele alla sua passione, la scrittura è un mezzo per diffondere tutto quello che ha avuto modo di apprendere. Divulgare le sue scoperte è divenuto il suo scopo di vita.

Crescendo mi resi conto che c’era qualcos’altro che appagava instancabilmente la mia curiosità, e quello era il divulgare, raccontare agli altri bambini a scuola quello che avevo scoperto il pomeriggio precedente, basandomi sul semplice principio del “ho imparato una cosa nuova, magari può essere utile anche agli altri, devo raccontarla anche a loro”.

Camminando verso le stelle

Per diversi anni bussai alle porte de “Le Stelle”, la rivista di cultura astronomica fondata da Margherita Hack e Corrado Lamberti, una rivista di professionisti per professionisti e amatori”, racconta Antonio.

Ma nel suo cammino verso Le Stelle mai si sarebbe aspettato che dopo tutto quel bussare, quella porta gliela avrebbero aperta. Antonio Piazzolla divenne così redattore stabile per cinque anni. Ha parlato per cinque anni di stelle su Le Stelle, e ancora oggi continua a raccontare la magia del corpo celeste, sulla nuova rivista Cosmo.

Perché parlare di stelle? La gente deve capire che lassù, tra quelle luci, c’è il nostro futuro. Un giorno avremo un’altra casa, magari quando saremo in grado di rispettare e prenderci cura di quella attuale”.

Le esperienze di Antonio non finiscono qui. Ha, infatti, avuto modo di collaborare con Huffpost Italia, con l’Espresso, con il Messaggero, con Business Insider Italia, con Forbes. E, inoltre, fa divulgazione scientifica sul suo stesso sito.

Il CERN e gli Astronauti italiani

“Racconto l’astronomia, la scienza e le idee dei giovani con una penna”

Nel suo lavoro Antonio Piazzolla ha avuto modo di conoscere persone che le stelle le hanno viste un po’ più da vicino, come Umberto Guidoni, Paolo Nespoli, Luca Parmitano e Maurizio Cheli, con il quale ha avuto l’onore di volare sui cieli della Val di Susa.

Antonio Piazzolla
Antonio Piazzolla intervista Paolo Nespoli

Antonio è volato anche tra le stelle di Ginevra, per dar vita ad alcuni tra i suoi reportage più amati. Un sogno per molti appassionati del genere che diventa realtà: varcare le porte del CERN di Ginevra. L’unico posto dove si può studiare lo spazio restando comodamente con i piedi per terra.

Al CERN ha avuto modo di conoscere e di raccontare anche alcuni importanti esperimenti, realizzati al suo interno, come ALICE, AMS-02 e CMS.

Antonio Piazzolla e Covid-19

Quando il mondo si è fermato, appena cinque mesi fa, tutti sono stati travolti. Tutti si sono ritrovati impauriti, spiazzati e hanno riposto la loro fede dove meglio credevano. Nella scienza, nella medicina, nella ricerca, nella tecnologia che in casi come questi si dimostra sempre più importante.

Millionaire
Sul Millionaire troviamo un estratto dell’intervista al professor Saggio

Antonio Piazzolla ha iniziato a seguire il fronte tecnologico dell’onda d’urto della pandemia che ha coinvolto il pianeta. Su Forbes, con il quale collabora, sono usciti diversi articoli a riguardo. In particolar modo ha voluto porre l’attenzione su temi quali l’intelligenza artificiale. Ha poi intervistato un’eccellenza italiana che abbiamo imparato a conoscere in questi mesi grazie alla sua idea di trasformare la famosa maschera da immersione di Decathlon in un respiratore. Ha, infine, esplorato anche un altro lato di questa pandemia, la telemedicina.

Questo è Antonio Piazzolla, questa è la storia di una passione che lo porta a camminare tra le stelle, anche restando con i piedi per terra. Una passione che, come ha raccontato lui stesso, è nata con lui stesso.

“Sono sempre stato attratto da tutte quelle lucine nel cielo ma ero troppo curioso da bambino per credere, come la maggior parte, che si trattasse di stelle dalla forma a punta”.

This post is also available in: English

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.