Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Conviene rivendere lo smartphone usato?

Scegliere tra discarica, rottamazione o vendita

Se decidiamo di vendere il nostro vecchio smartphone usato, quali sono le cose che dobbiamo sapere? E alla fine dei conti, conviene rivendere lo smartphone usato?

Smartphone usato

Oggi si cambia lo smartphone così spesso che perdiamo il conto di quanti cellulari abbiamo posseduto. Vogliamo avere l’ultimo modello o lo cambiamo per necessità, perché non riusciamo a stare al passo con gli ultimi aggiornamenti. Qualsiasi siano le motivazioni che ci portano a comprare un nuovo telefono c’è una sola grande domanda, dopo averlo fatto: cosa ci facciamo ora con lo smartphone usato?

Thank you for reading this post, don't forget to subscribe!

Molti credono che non sia poi così remunerativo rivenderlo e lo tengono accanto in un cassetto, insieme agli altri. O magari decidiamo di non venderlo per chi vi siamo legati emotivamente. Quante ne abbiamo passate insieme. Ormai si fa tutto con lo smartphone. E poi, un telefono di scorta può sempre servire.

Ma se, invece, decidiamo di venderlo, quali sono le cose che dobbiamo sapere? E alla fine dei conti, conviene rivendere lo smartphone usato?

Rifiuti tecnologici

Dobbiamo, innanzitutto, aprire una piccola parentesi. Le strade da seguire, quando cambiamo telefono, sono tante. Possiamo vendere il vecchio smartphone, acquistarne uno nuovo usufruendo della rottamazione, conservarlo in casa per le emergenze, regalarlo a chi ne ha bisogno. E se, invece, volessimo semplicemente buttarlo?

RAEE
I rifiuti RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche o Elettroniche)

Perché dovremo buttare un device tecnologico? La sua vita è finita, ma può sempre tornare utile. Le sue componenti possono essere riutilizzate. Ma soprattutto, prima di decidere di buttarlo, dovremo sapere l’impatto dei rifiuti tecnologici.

I rifiuti elettronici, che comprendono anche il nostro vecchio smartphone usato, si identificano con l’acronimo RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche). Si tratta di rifiuti speciali, che vanno smaltiti correttamente in discarica, se non si può fare altrimenti.

Ma dobbiamo sapere che la quantità di rifiuti RAEE prodotta è incredibile e la sua crescita inarrestabile. Dalle ultime stime questo tipo di rifiuti ammonta a 53,6 milioni di tonnellate l’anno, pari a 7,3 chili a testa. La stima europea è più alta: 16,2 chili a testa!

Rottamazione smartphone usato

Se decidiamo di non voler tenere il nostro vecchio smartphone usato, possiamo valutare la rottamazione al momento del nuovo acquisto.

Smartphone usato
Possiamo rivendere o rottamare il nostro vecchio smartphone usato

Sono molte, infatti, le aziende che propongono questa tipologia di vendita. Esattamente come qualsiasi altro tipo di rottamazione, portando indietro il nostro vecchio smartphone, otteniamo uno sconto sull’acquisto del nuovo modello.

Alcune grandi compagnie sottoscrivono speciali contratti che prevedono la sostituzione del telefono ogni volta che esce il modello successivo.

Anche Amazon offre un servizio di rottamazione. Si tratta del servizio ReAmazon, con il quale il nostro smartphone usato viene valutato, ritirato, rottamato e l’utente rimborsato.

Rivendere lo smartphone usato

Ovviamente, se il nostro smartphone usato è ancora in ottimo stato, possiamo optare per la vendita, sia tra privati che a negozi e aziende apposite.

Se decidiamo di percorrere la strada della vendita tra privati, dobbiamo, innanzitutto, essere consapevoli del reale valore del device. Dopodiché esistono moltissimi siti e piattaforme dove mettere il nostro smartphone usato in vetrina e attendere un potenziale compratore. Ci sono siti di vendita online tra privati come Subito, Kijiji, ecc. O possiamo vendere il nostro device sui social network. Il marketplace di Facebook è il più veloce, intuitivo e gettonato. Vendere lo smartphone lì sarà semplice e veloce.

Cosa fare priva di vendere il vecchio telefono

La prima cosa da fare prima di vendere il nostro vecchio smartphone usato è il backup di tutto ciò che abbiamo salvato nel dispositivo. I dati del backup potranno essere poi salvati sul nuovo telefono appena acquistato.

Una volta che ci siamo assicurati di aver effettuato il backup in maniera corretta, dobbiamo procedere con la cancellazione di tutti i dati.

Dobbiamo anche ricordarci di rimuovere tutti gli account memorizzati sul dispositivo, come il Cloud o l’Apple ID.

Infine, dobbiamo formattare il telefono. Per farlo basterà attivare la funzione “Ripristina alle condizioni di fabbrica”, presenti sia sui modelli Android che iPhone.

I commenti sono chiusi.