Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Ingenuity: il primo volo su un altro pianeta

Siamo stati in grado di volare su Marte

Ad oggi Ingenuity, il piccolo elicottero arrivato su Marte insieme al rover Perseverance, è al suo terzo volo sul pianeta rosso. Il suo è stato il primo volo in assoluto su un altro pianeta. I problemi erano tanti e i dubbi ancor di più, ma Ingenuity ha stupito il mondo intero ed è riuscito in un’impresa che sembrava impossibile.

Ingenuity: il primo volo su Marte

Ad oggi Ingenuity, il piccolo elicottero arrivato su Marte insieme al rover Perseverance, è al suo terzo volo sul pianeta rosso. Il suo è stato il primo volo in assoluto su un altro pianeta. I problemi erano tanti e i dubbi ancor di più, ma Ingenuity ha stupito il mondo intero ed è riuscito in un’impresa che sembrava impossibile.

Ingenuity, l’elicottero marziano

Ingenuity è arrivato su Marte lo scorso 18 febbraio, insieme al rover Perseverance. La sua è una missione che ha fatto la storia. Si tratta, infatti, del primo velivolo ad aver effettuato un volo controllato su un altro pianeta.

Ingenuity
Ingenuity, il mini drone elicottero che ha volato su Marte

Ingenuity è un mini elicottero di 2 kg circa. È dotato di quattro pale in fibra di carbonio, posizionate su due rotori che ruotano a 2.400 giri al minuto. Il mini drone elicottero è anche dotato di pannelli solari e batterie, per garantire la sua autonomia.

Sembra assolutamente folle. Voliamo sulla Terra da poco più di 100 anni, e ora diciamo “Si andremo su un altro pianeta e voleremo”. È pazzesco. Ma questa è la bellezza dell’esplorazione” – Farah Alibay, Jpl della Nasa.

I primi giorni su Marte di Ingenuity

Al suo arrivo sul pianeta rosso, Perseverance è atterrato all’interno del cratere Jezero. Ha effettuato le prime manovre di orientamento e si è diretto verso un’area pianeggiante, perfetta per il primo volo di Ingenuity.

Ingenuity e Perseverance
Ingenuity è arrivato sul pianeta insieme a Perseverance, lo scorso 18 febbraio

Il 4 aprile si è staccato dal rover e, per la prima volta, era completamente esposto alle inospitali condizioni marziane.

Dopodiché sono passati sei giorni, fino a quando Ingenuity non ha raggiunto la sua posizione di decollo. Nel corso dei sei giorni Perseverance lo ha osservato ed ha inviato alla base sulla Terra incredibile fotografie del piccolo elicottero e del pianeta alieno intorno a loro.

Perché è difficile volare su un altro pianeta?

Quella di Ingenuity è un’impresa che ha fatto la storia. Dopo appena poco più di 100 anni di voli terrestri, siamo stati in grado di volare su un altro pianeta.

Ma perché è cosi difficile volare su Marte?

L’atmosfera di Marte ha una densità pari ad appena l’1% di quella terrestre e per questa ragione non sostiene il volo di un velivolo.

Ed è questa la ragione per cui Ingenuity è così leggero. Ed è lo stesso motivo per il quale le sue eliche si muovono otto volte più velocemente rispetto a quelle degli elicotteri terrestri.

Il primo volo su Marte

Quale è lo scopo di Ingenuity nella missione Perseverance? Semplicemente volare e funzionare perfettamente. Il suo unico scopo era quello di dimostrare che l’uomo è in grado di far volare un velivolo su un altro pianeta. E al massimo scattare qualche foto dall’alto.

Volo su Marte
Siamo riusciti a volare su Marte!

Il primo volo controllato su Marte è avvenuto il 19 aprile scorso, dopo il rinvio dell’11 aprile. Il volo è avvenuto alle 9:30 del mattino. Ma il riscontro dell’avvenuto volo è stato possibile averlo solamente tre ore dopo.

Ingenuity è rimasto in volo per circa 40 secondi e poi è riatterrato senza problemi. Tutto è andato come programma.

L’elicottero si è sollevato di circa tre metri dal suolo marziano e poi è riatterrato. Ha poi attivato i pannelli solari e si è messo a riposo.

Giorni duri, infatti, si prospettavano davanti a lui.

Secondo e terzo volo

Il secondo volo di Ingenuity su Marte è avvenuto lo scorso 22 aprile. Il secondo volo è durato poco più di 50 secondi, ha raggiunto i cinque metri d’altezza. Raggiunta la quota il piccolo elicottero ha effettuato una rotazione ed uno spostamento orizzontale di circa due metri. Ha effettuato una breve pausa in volo ed è tornato alla posizione di partenza.

Ingenuity
Ingenuity, l’elicottero marziano

Infine, il 25 aprile Ingenuity ha effettuato il suo terzo volo su Marte. Ha raggiunto nuovamente i cinque metri di quota, ma questa volta si è spostato per una distanza maggiore. Si è mosso, infatti, di 50 metri verso Nord, per poi tornare indietro, per un totale di 100 metri.

Nel terzo volo ha anche battuto i suoi record di velocità, passando da una velocità di 0,5 metri al secondo a 2 metri al secondo.

Ingenuity sta dimostrando di essere perfettamente in grado di volare su un altro pianeta. Si tratta di un evento che rimarrà nella storia.

 

This post is also available in: English

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.