Hoverboard: guida all’acquisto

Il nome è fuorviante e impreciso: letteralmente hoverboard, infatti, indica le tavole capaci di levitare a pochi centimetri dal suolo. La definizione corretta sarebbe self-balance scooter, nome decisamente meno accattivante. La causa della confusione tra i due termini è legata all’uscita nelle sale del secondo film di “Ritorno al Futuro” in cui Marty McFly si muove sul “volopattino”, l’hoverboard, che ha portato a chiamare così anche la tavola con le ruote.

La rivoluzione hoverboard è iniziata: in sempre più città d’Italia si vedono sfrecciare persone a bordo di tavole a motore. Sembra quasi qualcosa di magico: volare sull’asfalto, a 10 centimetri di altezza dal suolo, tramite lievi movimenti del corpo è molto divertente.

Grazie a video viral che ritraevano celebrities del calibro di Usain Bolt e Justin Bieber a bordo del mezzo, la tavola con motore elettrico è stata il regalo più richiesto lo scorso Natale negli Stati Uniti e in Gran Bretagna. I video di cadute esilaranti hanno fatto il resto per rendere questa chicca tecnologica uno dei desiderata di tanti millenials e non solo. Basti pensare a Russell Crowe che, a causa del divieto di imbarco di alcuni modelli di hoverboard imposto da alcune compagnie aeree a causa di timore di esplosione delle batterie al litio,  ha perso il suo volo. Non meglio è andata a Mike Tyson che si è fatto mettere ko dalla tavola a motore appena regalata alla figlia.

Esistono hoverboard di diverse forme e dimensioni, con connessione Bluetooth e GPS integrato… Abbiamo provato a raccogliere di seguito le caratteristiche principali delle tavole a motore elettrico presenti in commercio e fornirvi qualche consiglio su come scegliere il modello più adatto a voi.

Dimensione delle ruote

L’hoverboard classico ha le ruote di dimensione 6,5/7 pollici ed è la soluzione preferibile per muoversi sull’asfalto.. Esistono anche modelli con ruote da 8/10 pollici per affrontare strade più accidentate e sconnesse con migliore stabilità. I modelli con ruote da 4,5 pollici sono pensati per i bambini.

 

Velocità e distanza

L’autonomia media da richiedere alla propria tavola è di circa 15-20km. Per quanto riguarda la velocità 10-15km/h sono più che sufficienti. Questi parametri rappresentano delle buone prestazioni.

 

Ulteriori caratteristiche

Funzionalità interessanti, di cui sono dotati quasi tutti i modelli di hoverboard sono:

  • Altoparlanti Bluetooth incorporati per ascoltare la musica preferita durante gli spostamenti
  • Chiave di attivazione con le medesime funzionalità di quella dell’automobile
  • Controllo remoto per decidere se spostarvi utilizzando il movimento del corpo o il controllo remoto.

 

Gli hoverboard preferiti dal mercato sono i seguenti:

  • Nilox Doc: ruote da 6,5 pollici, velocità massima di 10km/h, autonomia di 2 ore per 15-20 km di percorrenza. Prezzo a partire da 449€
  • SafeHoverBoard: 16km/h di velocità massima, batterie Samsung con autonomia di 15 km. Prezzo a partire da 247€ con garanzia di 2 anni
  • iGO One: adatto a tutti i tipi di terreno (prato e fondi sconnessi compresi), 15 km di autonomia e materiali costruttivi di qualità. Prezzo 599€

Ciò che consigliamo sempre è scegliere prodotti sicuri e affidarsi a importatori omologati che offrano garanzia sul prodotto e la sua componentistica.

A livello legale la questione hoverboard  è molto controversa: il Codice della Strada in Italia vieta l’utilizzo di questi veicoli in carreggiata, nelle piste ciclabili e sui marciapiedi. Praticamente ovunque eccezion fatta per le aree private, ovvero il cortile di casa. Non si tratta, infatti, di veicoli veri e propri ma di acceleratori di andatura che rappresentano una categoria non presente nel Codice della Strada italiano, proprio come gli skate elettrici e i monopattini. Si attende, pertanto, la concessione di un’omologazione sperimentale come quella concessa alla biga elettrica SegWay nel corso del 2003.