Enkey Magazine
Sito di informazione tecnologica

Attività didattiche online per bambini

Arte e scienza a portata di click

Esperimenti e attività online per bambini

Conte parla di Fase 2, ma per il momento i bambini rimangono fermi alla Fase 1 perché la scuola non riparte ancora. Ecco quindi una serie di attività didattiche online che potrete utilizzare per intrattenere i bambini sempre più annoiati.

Attività didattiche contro la noia

Una volta che bambini e ragazzi hanno finito con le lezioni online e videochat di classe, dopo che hanno guardato un cartone e letto o ascoltato un libro, cosa fargli fare? Vi proponiamo, proprio per questo motivo, tante attività scaccia-noia tutte gratuite e scaricabili online.

Dyson Foundation

Sulla pagina dedicata alla James Dyson Foundation è stata indetta una Challenge per tenere occupati i bambini in questo periodo di lockdown. Quarantaquattro sfide: suddivise in ventidue a tema scientifico e ventidue a tema ingegneristico.

Per quando riguarda la scienza troviamo dai giochi per scoprire le diverse densità dei liquidi a quelli per creare un mini tornado, fino ad arrivare alla creazione degli affascinanti fluidi non newtoniani. Sulle schede ci sono raccolti davvero tanti esperimenti interessanti, altri particolarmente affascinanti come quello per creare le mitiche lava lamp.

attività didattiche
Uno degli esperimenti proposti nella Challenge che sono visibili sul sito

Tra le attività ingegneristiche si potrà invece provare a creare un ponte con gli spaghetti, ma anche un mini motore elettrico o costruire un periscopio.

Anche se le istruzioni sono in inglese, grazie alle immagini e alle frasi semplici, gli esperimenti sono alla portata di tutti. Sul sito poi sono comunque presenti molti video delle realizzazioni così da rende il tutto più comprensibile.

In casa con Munari

L’artista Bruno Munari, ha realizzato un sito con delle attività didattiche pensato espressamente per i bambini si chiama In casa con Munari e prevede un percorso tra le stanze di una casa virtuale.

All’interno della sala giochi ci sono molti video per realizzare progetti divertenti e istruttivi legati al mondo dell’arte. Come il video che insegna a guardare mondo con  nuovi occhi o quello che aiuta a esplorare le possibilità dei mattoncini di plastica Lego.

attività didatte online
L’homepage del sito A casa con Munari con tutte le sezioni da scoprire

Mentre all’interno della stanza dedicata al Laboratorio troviamo tanti spunti per giocare con le parole e con la carta di giornale. I contenuti sono aggiornati costantemente per cui tornate sul sito periodicamente per scoprire in nuovi progetti.

Hervè Tullet – Boredom-dom-dom

Sempre legato al mondo dell’arte Hervé Tullet, autore di molti libri per bambini fuori dagli schemi come Un libro o Il gioco della luce, Un’idea, sta aggiornando il suo canale Facebook con nuovi contenuti.

Nella playlist nominata Boredom-dom-dom ha creato una serie di video creativi per scacciare la noia. Il punto cardine è di come basti davvero poco per divertirsi e creare, anche se inizialmente sembra impossibile, con il poco materiale che possiamo ritrovarci in casa in questo periodo.

attività didattiche
Giocare con l’arte è possibile grazie ai video realizzati dall’artista Hervé Tullet

Tullet inoltre ha creato una casella email apposita per inviargli i disegni realizzati con i suoi video o anche solo per scrivergli. Un progetto dedicato ad una fascia d’età delicata come quella prescolare e quella della scuola primaria che stanno patendo particolarmente la quarantena perché privati della parte essenziale dell’andare a scuola: l’interazione tra i compagni.

Altri progetti didattici

Sul sito bartolomeo.education invece si possono trovare altre attività didattiche con mini giochi a tema: arte, educazione civica, geografia, letteratura e storia. I giochi sono molto vari: dai quiz a quelli a completamento.

Sul sito lezionisulsofa.it invece sono proposti molti video didattici divisi per età molto interessanti, ci sono letture, esperimenti e tante idee, alcune anche realizzate con la lingua dei segni adatti quindi ai non udenti.

This post is also available in: English

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.