L’Asteroid Day e gli eventi promossi

Tantissimi ospiti, fondatori famosi, lezioni sullo spazio, osservatori gratuiti e partecipazione della NASA. L’Asteroid Day è un giorno speciale che fa avvicinare i curiosi e gli appassionati di scienza con lo spazio al di fuori del nostro pianeta, grazie alla collaborazione di molti scienziati esperti.

Questa giornata particolare prende origine dall’evento del 30 Giugno del 1908, quando un massiccio asteroide esplode a bassa quota in Siberia (Tunguska) che ha creato un’onda d’urto in grado di rompere l’equilibrio naturale della zona siberiana. Durante quell’evento milioni di alberi sono volati via e migliaia di chilometri quadrati di foresta sono stati distrutti. Come se non bastasse un terremoto di quinto grado della scala Richter ha alterato la morfologia del suolo. L’Asteroid Day nasce 117 anni dopo questo evento, esattamente nel 2015.

Sensibilizzare la popolazione mondiale

Lo scopo principale di questa giornata è proprio quello di sensibilizzare le persone al fenomeno che riguarda gli asteroidi. Queste rocce spaziali infatti vengono ancora sottovalutate nonostante le catastrofi che hanno generato negli anni. È vero che la Terra viene colpita da asteroidi ogni giorno, ma quasi sempre le loro dimensioni sono così piccole da venire polverizzate una volta che si trovano a contatto con l’atmosfera del pianeta, senza mai toccare il suolo. Il problema vero nasce quando arrivano asteroidi con massa superiore, che scaturiscono incidenti come quello in Siberia. L’ultimo di questi è avvenuto nel 2013 in Russia, dove un meteorite di circa 15 metri di diametro e una massa di 10’000 tonnellate ha colpito la città di Čeljabinsk ad una velocità di 54’000 km/h.

L’esplosione del meteorite nel 2013 in Čeljabinsk

Ad oggi non siamo ancora muniti di un sistema di difesa contro questa minaccia

Per aumentare la consapevolezza della popolazione gli scienziati spiegano i loro piani di protezione. Innanzitutto sono stati schedati tutti gli asteroidi che hanno un diametro maggiore o uguale a 1km, mentre adesso si sta passando ad individuare i corpi che hanno diametro di circa 150m grazie ad un insieme di avanzatissimi telescopi messi a punto dalla nostra Europa. Con questo nuovo sistema si dovrebbe essere in grado di prevedere l’arrivo di un meteorite con un anticipo di 3 settimane, tempo sufficiente a far evacuare una zona se c’è una buona comunicazione tra l’osservatorio e gli agenti politici.

Oltre a prevenire perdite di vite umane, gli scienziati sono al lavoro anche per salvare la Terra stessa dall’impatto. Per riuscire a questo scopo non si esclude il lancio di testate nucleari nello spazio o l’attivazione di raggi laser in grado di polverizzare il corpo celeste prima che sia troppo tardi.

Tra i fondatori di questo evento spiccano l’astrofisico e chitarrista dei Queen Brian May e il regista Grigorij Richters, famoso per aver lavorato con Kevin Spacey e aver diretto il film “51 gradi nord” dove un asteroide si abbatte sulla città di Londra. La terza edizione dell’Asteroid Day ha coinvolto anche l’Italia, con una diretta streaming che è durata 24 ore in cui hanno partecipato tutti gli osservatori astronomici sparsi nel Bel Paese. L’iniziativa è stata coordinata dal Virtual Telescope Project. Durante la trasmissione il responsabile scientifico del gruppo, Gianluca Masi, ha commentato dal vivo tutto l’evento. Fra gli osservatori che hanno aderito all’iniziativa spiccano quelli di Saludecio (Rimini), del Righi (Genova), della Valle d’Aosta, della Sardegna e soprattutto di Reggio Calabria, che ha anche dedicato una serata intera al pianeta di Saturno durante la serata del 1 Luglio.

Tutti gli eventi organizzati per la giornata del 30 Giugno.

L’Asteroid Day ha interessato tutti i cinque continenti ed è stata onorata della partecipazione delle agenzie spaziali più importanti del pianeta: Agenzia Spaziale Europea (ESA), Agenzia Spaziale Giapponese (JAXA) e NASA. Queste agenzie hanno organizzato eventi dedicati presso science center, planetari, musei, teatri, scuole, piazze, biblioteche e altri luoghi istituzionali. Quasi tutto gratuitamente. Per conoscere le centinaia di iniziative organizzate in tutto il mondo si raccomanda di consultare il sito internet ufficiale dell’Asteroid Day.

Condividi


Potrebbe piacerti anche Altri di autore